in Campagna

elogio
della lentezza
Essere lenti nelle proprie azioni significa avere il tempo di comprendere le cose e di farle nel modo più giusto. Avere il privilegio di fermarsi, rallentare e mettersi in discussione. Il tempo è l’ingrediente segreto, quello più prezioso, che non si può comprare, parte integrante del mondo artigiano e contadino. La natura stessa ci insegna quanto sia importante dare tempo al tempo, senza fretta. Questo è ciò che facciamo, nelle nostre vigne e con i nostri vini, dal 1761.

Essere semplici è la nostra storia: poche regole, molto chiare

In tutti i nostri vigneti di proprietà, usiamo solo concimi di origine organica, non usiamo diserbanti ed effettuiamo trattamenti sostenibili. Per questo motivo la nostra uva è a residuo zero, l’uva pulita per produrre vini di qualità è fondamentale.

Dal 2016 abbiamo iniziato la Conversione che ci porterà con la vendemmia 2019 ad essere Biologici Certificati.

La nostra campagna ricopre circa 50,6 ettari, di cui 8 sono coltivati a bosco e 42,6 sono vitati.
Circa il 60% è coltivato a Nebbiolo, il restante si suddivide tra Dolcetto, Barbera e Freisa. 9 di questi ettari sono invece dedicati alla coltivazione dei vitigni a bacca bianca, rispettivamente 1,5 ettari coltivati a Riesling e 7,5 a Timorasso.
Poi la grande fortuna di possedere 5 fra i migliori vigneti cru di Barolo: Liste, Cannubi, Cannubi San Lorenzo, Fossati, San Pietro delle Viole.

in vigna più natura, meno chimica